Puntata 2

20 febbraio: La sicurezza digitale dei minori e il «cyber bullismo»

Il 20 febbraio abbiamo parlato di cyber security, come sempre in diretta dal CNR di Pisa. L’accento è caduto proprio sulla sicurezza digitale dei bambini e dei ragazzi. In studio abbiamo avuto Fabio Martinelli, primo ricercatore dell’Istituto di Informatica e Telmatica e Luca Bechelli, esperto di sicurezza nel settore imprese e membro del consiglio direttivo del Clusit – associazione italiana per la sicurezza informatica. Trattandosi di un tema assai delicato, è stata con noi anche la dottoressa Stefania Pierazzi, Responsabile Settore Operativo della Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Postale della Toscana ed esperta delle investigazioni informatiche della Polizia Postale Toscana, che ci racconterà cosa accade in Toscana su questo tema.

Al telefono ci hanno risposto la vice-presidente del Senato Valeria FedeliDaniele Vitali, di “Reply” (Milano), azienda impegnata nella sicurezza informatica e Daniele Mazzocchi di “Assosecurity” (Torino), associazione che tra le sue finalità ha quella di sensibilizzare i cittadini verso questo tema.

Il problema della sicurezza informatica e dei fenomeni ad essa connessi, come il cyber bullismo, riempiono ormai le pagine della cronaca e sono, purtroppo, di grande attualità. Di fenomeni come la discriminazione sessuale in rete si occupano testate come «Internazionale» che, sul numero 1037 (7/13 febbraio 2014), dedica la copertina proprio a questo fenomeno, attraverso le parole di una giornalista che racconta la sua esperienza e lancia l’allarme: insulti, aggressioni verbali, minacce di morte e stupro; ogni giorno su internet le donne vengono prese di mira da molestatori anonimi che sfuggono alla giustizia.

Il 10 febbraio, a commento del “Safer Internet Day” italiano, Paola Ferrari De Benedetti, portavoce dell’Osservatorio nazionale bullismo e doping, ha dichiarato: «L’uso consapevole della rete è oggi la priorità per la sicurezza dei nostri ragazzi. In una società che mostra la necessità di rivedere ancora molti atteggiamenti, la concezione stessa delle relazioni affettive, sono fondamentali iniziative per educare e per offrire ai giovani gli strumenti di difesa sul web».

Restate in ascolto!


Breve curriculum degli speaker

Stefania Pierazzi è funzionario della Polizia di Stato, con la qualifica di Vice Questore Aggiunto, in servizio dal 2000 presso il Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Toscana di Firenze con l’incarico di Responsabile del Settore Operativo della Polizia Postale della Toscana. Laureatasi all’Università «La Sapienza», ha poi conseguito la qualifica di esperto in digital forensics presso l’Università di Camerino, nonché quello in criminologia presso l’Università di Siena. Ha ricoperto numerosi incarichi di docenza in qualità di esperto di investigazione in materia di reati informatici e di contrasto alla pedo-pornografia on line.

Luca Bechelli è consulente indipendente nel campo della sicurezza informatica dal 2000. Con aziende partner svolge consulenza per progetti nazionali ed internazionali su tematiche di Governance della Sicurezza dei sistemi informatici, Gestione del Rischio Informatico, protezione dei dati, conformità alle normative vigenti, gestione degli incidenti, e partecipa alla progettazione ed al project management in attività di implementazione e system integration. Svolge attività di ricerca e sviluppo con aziende nel campo della sicurezza e tramite collaborazioni con enti di ricerca. E’ membro del Direttivo e del Comitato Tecnico Scientifico di CLUSIT – Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica – dal 2007. Ha partecipato come docente al corso di Sicurezza – Esercitazioni – al Master in Tecnologie Internet dell’Università di Pisa, Dipartimento di Ingegneria, a numerosi seminari Clusit.
È co-autore di pubblicazioni scientifiche e tecnico/divulgative, tra cui il Rapporto annuale CLUSIT sulla situazione della sicurezza ICT in Italia, e partecipa al coordinamento della Oracle Community for Security.

Fabio Martinelli è primo ricercatore all’Istituto di Informatica e Telematica del Cnr. Le sue principali linee di ricerca riguardano (1) gli strumenti e i metodi per l’analisi della sicurezza dei sistemi informatici e (2) la sicurezza dei dati, comunicazioni ed applicazioni per dispositivi mobili (smart phones). In particolare, in quest’ultimo settore c’è da dire che i dispositivi telefonici di ultima generazione abbinano ad una limitata seppur significativa capacità di calcolo anche una notevole capacità di comunicazione (tramite vari media). La diffusione di tali dispositivi ha già superato quella dei PC; inoltre gli utenti di tali telefoni non sono necessariamente esperti, ciò ne rende ancor più rilevante la sicurezza dei dati, delle comunicazioni e delle applicazioni (tra cui quelle di “parental control”). In questo ambito si sono conseguiti numerosi risultati scientifici e creati strumenti software innovativi in cooperazione con varie industrie nazionali ed internazionali.

Al telefono:

Valeria Fedeli è una sindacalista e politica italiana, senatrice del Partito Democratico e vice-presidente del Senato della Repubblica.

Daniele Vitali è senior manager nell’azienda Communication Valley Reply (Milano), appartenente al gruppo Reply Company. L’azienda ha il suo core business in settori come la gestione della sicurezza di servizi informatici, compresa l’emergente «Cloud Computing». È responsabile aziendale per lo sviluppo commerciale, per il settore delle innovazioni (ricerca e sviluppo) e per le attività di vendita e prevendita.

Daniele Mazzocchi è responsabile dell’associazione Assosecurity (Torino), che si propone di sensibilizzare la cittadinanza all’uso “in sicurezza” di computer e telefoni cellulari. È stato ospite dell’ultima edizione dell’Internet Festival di Pisa, con un seminario rivolto a insegnanti e genitori nel quale si parlato di sicurezza informatica per i più giovani, di educazione all’uso consapevole della Rete da parte dei nativi digitali e di formazione degli insegnanti sui temi della sicurezza informatica.

locandina della seconda puntata
locandina della seconda puntata