4. Professione Cyber Security

In pochi anni la diffusione di tablet, smartphone e smartwatch si è moltiplicata esponenzialmente. E non solo: presto tutti avremo frigoriferi, caldaie, automobili  connessi a Internet . La velocità con cui  queste tecnologie si sono diffuse e si stanno diffondendo non è però coincisa con la capacità di proteggerle.

Solo nell’ultimo anno, nel mondo, gli attacchi informatici hanno provocato danni economici per 315 miliardi di dollari.

L’ultimo caso eclatante è avvenuto la settimana scorsa: un cyber attacco al provider Dns “Dyn”, ha reso non raggiungibili  per due ore migliaia di siti, tra cui siti conosciutissimi come Paypal, Spotify e Twitter

In Italia nel 2014, sono stati stimati 9 miliardi di euro di danni causati dai criminali informatici.

I cyber attacchi colpiscono prevalentemente industrie e grandi infrastrutture statali (reti elettriche, gas, etc.), che hanno sempre più necessità di alte professionalità che si occupino dello loro sicurezza informatica.

Per questa ragione, si stima che nei prossimi tre anni il settore della cyber security creerà sei milioni di nuovi posti di lavoro, che comprenderanno diversi tipi di profili professionali, che dovranno essere formati adeguatamente, per poter respingere efficacemente gli attacchi dei pirati informatici.

Una sfida che è stata accolta  dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università degli Studi di Pisa e dall’Istituto di informatica e Telematica del Cnr (Iit-Cnr) di Pisa, che da quest’anno accademico organizzano un Master universitario di I livello in Cyber Security.

Scopo del Master sarà fornire ai partecipanti tutte le conoscenze teoriche e le competenze necessarie per prevenire, riconoscere e intervenire in modo efficace contro le minacce informatiche che possono interessare non solo i privati cittadini, ma anche le imprese e le organizzazioni. Le iscrizioni sono state aperte il 6 luglio scorso e si chiuderanno il 16 dicembre prossimo.

Se volete saperne di più di cyber security, e delle grandi possibilità di lavoro che potrebbero essere offerte da questo settore, sintonizzatevi Giovedì 3 Novembre dalle 10, sulle frequenze di Punto Radio (FM 91.1-91.6) e in streaming sulla web tv del Cnr (www.cnrweb.tv).

In studio con Massimo Marini:

  • Arianna Del Soldato, tecnologo dell’Istituto di Informatica e Telematica del Cnr (Iit-Cnr);
  • Gianluca Dini, Direttore del Master in Cybersecurity e docente del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa;
  • Tommaso Fornaciari, Comitato per l’Innovazione e la Standardizzazione dei Sistemi Informativi e delle Telecomunicazioni dell’Amministrazione della Pubblica Sicurezza;
  • Paolo Mori, ricercatore dell’Istituto di Informatica e Telematica del Cnr (Iit-Cnr).

aula40-04-20161103

Il CNR va in onda